Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Prima le fake news su inesistenti casi di Coronavirus in provincia, ora la falsa notizia della chiusura di un centro commerciale. In poche ore lo scritto con tanto di logo del Centro Commerciale Casentino che annunciava la chiusura del supermercato e non solo si è propagato tra palestre, genitori e aggregazioni del Casentino. I militari, una volta appurato con il sindaco di Bibbiena Vagnoli la totale falsità della notizia in assenza di alcuna misura restrittiva, si sono messi alla ricerca del responsabile della diffusione dello scritto, il quale nel frattempo si è presentato spontaneamente al Comando Compagnia di Bibbiena. Sia l'autore che le persone che hanno condiviso la fake news, partita inizialmente come atto goliardico, rischiano una denuncia per turbativa dell'ordine pubblico.