Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Un’analisi complessiva sulle condizioni di lavoro e sulle attività svolte nella gestione delle persone che lavorano in azienda, sono valse a UBI Banca la certificazione Top Employer anche per il 2020.

 L’ente, che dal 1991 valuta in tutto il mondo le aziende in base alle migliori politiche poste in essere a favore dei dipendenti, ha riconosciuto come best practices quelle applicate dal nostro Istituto nei processi di on boarding strutturati ed efficaci, nella gestione e valorizzazione dei talenti, nella comunicazione interna approfondita e costante, nella costituzione di un’immagine positiva, nel welfare a sostegno delle esigenze dei dipendenti, nella forte sensibilità ai temi della diversità e dell’inclusione, nell’ampliamento delle opportunità legate allo smartworking, e nella formazione e sviluppo costante delle competenze atte a garantire i risultati aziendali e la soddisfazione delle proprie persone.

 UBI Banca ha proseguito anche nel 2019 le attività di inserimento di nuovi talenti nel proprio organico, registrando l’ingresso in azienda di 378 neoassunti a supporto di un ricambio generazionale che garantisca un continuo aggiornamento di professionalità e competenze. Lo scorso anno UBI Academy, la Corporate University del Gruppo, ha coinvolto nelle proprie giornate di formazione oltre 18.000 dipendenti.
La conciliazione tra vita privata e professionale è da diversi anni un punto focale degli interventi di well being: nel 2019 sono stati oltre 700 gli smartworkers, per un totale di 18.000 giornate di lavoro smart effettuate.

 Il riconoscimento arriva anche a pochi giorni dall’inserimento di UBI Banca nella lista di 325 aziende menzionate da Bloomberg nell’Indice Gender-Equality 2020 (GEI), a testimonianza dell’attenzione dedicata alla valorizzazione del talento femminile, rappresentato anche da un’ampia presenza a livello apicale e manageriale.

  “Le iniziative e gli strumenti che UBI Banca adotta a favore dei propri dipendenti vengono attestati ancora una volta come best practice, e questo ci consente di rappresentare l’eccellenza della nostra azienda anche in termini di company culture, offerta di prospettive aziendali, possibilità di crescita e valori etico-professionali”, sottolinea Mario Giuseppe Napoli, Responsabile delle Risorse Umane di UBI Banca. “I progetti di sviluppo professionale, la formazione interna, lo smart working e le politiche di welfare e inclusione sono la dimostrazione concreta della nostra attenzione alle Persone. Valorizziamo le loro competenze, il loro benessere, la loro ambizione, in una parola la loro professionalità”.