Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Numerosi disservizi elettrici in zona Orciolaia ad Arezzo. Ce li avevano segnalati alcuni residenti della zona. La nostra redazione ha contattato il gruppo Enel che ci ha prontamente risposto. A quanto pare si tratta di problemi dovuti ad alcuni lavori effettuati sulla sede stradale, effettuati da terzi. I problemi sembrano in via di risoluzione. "In riferimento alle segnalazioni di disservizi elettrici, verificatisi nei giorni scorsi ad Arezzo in zona Orciolaia, E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, informa che si è trattato di due problemi causati da terzi che eseguivano opere edili non per conto dell’azienda elettrica, lavorando anche in adiacenza alla sede stradale dove transitano i cavi elettrici interrati. Nella prima circostanza, poco prima delle festività natalizie una ditta che effettuava lavori tra la strada e un resede di un condominio tra via Torricelli e via Orciolaia ha sollecitato e danneggiato un cavo sotterraneo di bassa tensione: i tecnici di E-Distribuzione sono intervenuti, hanno effettuato la ricerca del punto preciso su cui intervenire ed hanno sostituito il tratto di linea interessato. In data 19 gennaio, poi, un altro soggetto operante in via Orciolaia ha tranciato di nuovo un cavo interrato, ad un’altezza diversa della strada, causando ulteriori “scatti di linea” e disservizi: trattandosi di una situazione più complessa della precedente, le squadre operative dell’azienda elettrica hanno dovuto isolare il pezzo di rete danneggiato, installare un gruppo elettrogeno, effettuare la riparazione e infine rimuovere il gruppo elettrogeno per ripristinare il normale assetto del sistema elettrico. Da un punto di vista numerico i disservizi sono stati circoscritti ma di non semplice individuazione e risoluzione. E-Distribuzione, scusandosi per il disagio, informa che la situazione dovrebbe essere risolta definitivamente e ricorda di essere anch’essa danneggiata da terzi. A questo proposito, l’azienda elettrica si raccomanda con chi effettua lavori sulla sede stradale di operare ponendo particolare attenzione allo schema e alla mappatura dei sottoservizi, come da normativa vigente. n riferimento alle segnalazioni di disservizi elettrici, verificatisi nei giorni scorsi ad Arezzo in zona Orciolaia, E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, informa che si è trattato di due problemi causati da terzi che eseguivano opere edili non per conto dell’azienda elettrica, lavorando anche in adiacenza alla sede stradale dove transitano i cavi elettrici interrati. Nella prima circostanza, poco prima delle festività natalizie una ditta che effettuava lavori tra la strada e un resede di un condominio tra via Torricelli e via Orciolaia ha sollecitato e danneggiato un cavo sotterraneo di bassa tensione: i tecnici di E-Distribuzione sono intervenuti, hanno effettuato la ricerca del punto preciso su cui intervenire ed hanno sostituito il tratto di linea interessato. In data 19 gennaio, poi, un altro soggetto operante in via Orciolaia ha tranciato di nuovo un cavo interrato, ad un’altezza diversa della strada, causando ulteriori “scatti di linea” e disservizi: trattandosi di una situazione più complessa della precedente, le squadre operative dell’azienda elettrica hanno dovuto isolare il pezzo di rete danneggiato, installare un gruppo elettrogeno, effettuare la riparazione e infine rimuovere il gruppo elettrogeno per ripristinare il normale assetto del sistema elettrico. Da un punto di vista numerico i disservizi sono stati circoscritti ma di non semplice individuazione e risoluzione. E-Distribuzione, scusandosi per il disagio, informa che la situazione dovrebbe essere risolta definitivamente e ricorda di essere anch’essa danneggiata da terzi. A questo proposito, l’azienda elettrica si raccomanda con chi effettua lavori sulla sede stradale di operare ponendo particolare attenzione allo schema e alla mappatura dei sottoservizi, come da normativa vigente".