Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

La città di Piero della Francesca, del Vasari, del Petrarca e potremmo andare avanti per molto.

Finalmente Arezzo è tra le 44 città italiane candidate al titolo di "Capitale Italiana della Cultura 2021". La nostra bella città etrusca se la dovrà vedere con altre candidate di tutto rispetto.In Toscana ad esempio oltre ad Arezzo ci sono anche Livorno, Pisa e Volterra.

Ecco l'elenco ABRUZZO: L`Aquila; - BASILICATA: Venosa; - CALABRIA: Tropea; - CAMPANIA: Capaccio Paestum, Castellammare di Stabia, Giffoni Valle Piana, Padula, Procida, Teggiano; - EMILIA ROMAGNA: Ferrara, Unione dei Comuni della Bassa Reggiana, Unione dei Comuni della Romagna Forlivese; - FRIULI VENEZIA GIULIA: Pordenone; - LAZIO: Arpino, Cerveteri; - LIGURIA: Genova; - LOMBARDIA: Vigevano; - MARCHE: Ancona, Ascoli Piceno, Fano; - MOLISE: Isernia; - PIEMONTE: Verbania; - PUGLIA: Bari, Barletta, Molfetta, San Severo, Taranto, Trani, Unione Comuni Grecia Salentina; - TOSCANA: Arezzo, Livorno, Pisa, Volterra; - SARDEGNA: Carbonia, San Sperate; - SICILIA: Catania, Modica, Palma di Montechiaro, Scicli, Trapani; - VENETO: Belluno, Feltre, Pieve di Soligo, Verona.

Le città che si sono candidate dovranno presentare entro il 2 marzo i propri dossier che verranno esaminati da una giuria di sette esperti per arrivare entro il 30 aprile alla selezione di un massimo di 10 progetti finalisti da invitare in audizione. Il sindaco Ghinelli, ancora negli stati uniti d'america per le vacanze natalizie, farà giusto in tempo a sapere dunque, se Arezzo sarà tra queste 10, poi sarà il nuovo primo cittadino che verrà eletto presumibilmente a maggio a poter godere o meno di questo prestigioso titolo, perchè la città Capitale Italiana della Cultura 2021 verrà scelta entro il 10 giugno, quando la giuria indicherà pubblicamente al ministro per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo la candidatura più idonea da formalizzare con delibera del Consiglio dei Ministri.

Il titolo di "Capitale Italiana della Cultura", istituito dall'allora Ministro Franceschini, che è anche l'attuale titolare del dicastero, con la legge Art Bonus nel 2014 e la città vincitrice riceverà un milione di euro per la realizzazione del programma presentato.

Intanto in questo 2020 è Parma a godersi il privilegio di “capitale italiana della cultura 2020”.