Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

In casa aveva il "libro mastro dello spaccio":in manette un 25enne In casa aveva il "libro mastro dello spaccio":in manette un 25enne In casa aveva il

In casa aveva addirittura il "libro mastro dello spaccio", sul quale minuziosamente annotava le riscossioni dell’attività illecita.  Adesso è stato colto in flagrante proprio mentre vendeva stupefacenti e per lui sono scattate le manette. Si tratta di un 25enne nigeriano titolare di un permesso di soggiorno per richiedenti asilo politico scaduto con numerosi precedenti penali. Gli agenti della sezione Volanti della Questura di Arezzo infatti durante una perlustrazione in via Orciolaia hanno notato la cessione di stupefacente. Il pusher, nascondeva una grossa dose di marijuana in bocca, ed è stato pizzicato proprio al momento della vendita ad un 40enne residente ad Arezzo stava pagando 15 euro.  Alla vista della pattuglia, il 25enne ha tentato di darsi alla fuga in sella ad una bicicletta, ma è stato inseguito a piedi e bloccato da un giovane agente. E' scattata così una perquisizione personale: l'uomo è stato trovato in possesso di una considerevole somma in banconote di piccolo taglio e di un telefono ellulare utilizzato per fissare gli appuntamenti con i suoi clienti. E' così scattata anche una perquisizione nell’abitazione. Nella camera da letto i poliziotti hanno trovato altri 20 grammi di marijuana, nonché 6 dosi di eroina già confezionata per lo spaccio e un foglio manoscritto con nomi e cifre che rappresentava una sorta di “libro mastro” sul quale il pusher annotava le riscossioni. Considerando anche i numerosi precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti, il giovane è stato tratto in arresto e processato per direttissima nella mattinata di sabato 7 dicembre.




Sostieni ArezzoTV