Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Quattro milioni di euro evasi al Fisco: sequestri e confische a due aziende aretine Quattro milioni di euro evasi al Fisco: sequestri e confische a due aziende aretine Quattro milioni di euro evasi al Fisco: sequestri e confische a due aziende aretine

Quattro milioni di euro evasi al Fisco. Due le aziende controllate dai finanzieri nel valdarno aretino e conseguentemente sono state sequestrate case, terreni e conti correnti.

In tutto quattro i milioni di euro evasi.

Nel primo caso tutto è partito da un intervento delle fiamme gialle in una ditta attiva nel settore degli imballaggi industriali con sede a San Giovanni Valdarno. Secondo quanto accertato dai finanzieri l'amministratore dell'impresa avrebbe "omesso di presentare le previste dichiarazioni fiscali, al fine di occultare al fisco, oltre 2 milioni di euro".

Ne è seguito il sequestro di edifici e polizze assicurative, misura cautelare disposta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Arezzo per un valore complessivo di 700mila euro.

La seconda attività ha invece riguardato una cooperativa attiva nel settore delle pulizie, il cui legale rappresentante avrebbe "utilizzato oltre 2 milioni di euro di fatture false per abbattere i ricavi e rideterminare così falsamente la propria base imponibile, generando indebiti crediti d’imposta.

In questo caso sono stati sequestrati “immobiliari, dei terreni e le giacenze nei conti correnti dell’amministratore, fino alla concorrenza di 1 milione e mezzo di euro".