Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

“Ci vuole un fiore”, a Villa Fiorita si coltiva l'integrazione tra bambini e anziani “Ci vuole un fiore”, a Villa Fiorita si coltiva l'integrazione tra bambini e anziani “Ci vuole un fiore”, a Villa Fiorita si coltiva l'integrazione tra bambini e anziani

In occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer Villa Fiorita ha ospitato la festa finale del progetto “Ci vuole un fiore”, progetto reso possibile dal contributo della Cassa di Risparmio di Firenze, promosso da Legambiente Arezzo, il Velocipede e AIMA (Associazione Italiana Malattia Alzheimer).

Il progetto “Ci vuole un fiore” ha visto come protagonisti i bambini dei campi estivi d’arte di Spazio Seme, i ragazzi del Velocipede, gli anziani e gli operatori di Villa Fiorita, gli operatori dell’associazione AIMA e Legambiente che hanno lavorato insieme in un percorso di agricoltura sociale occasione di incontro, scambio e inclusione.