Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Rientra dal Venezuela senza la sua famiglia: "le mie bambine vivono di stenti, aiutatemi" Rientra dal Venezuela senza la sua famiglia: "le mie bambine vivono di stenti, aiutatemi" Rientra dal Venezuela senza la sua famiglia:

Questo l'appello di Claudio Magri, originario del Valdarno ma che per 12 anni ha vissuto in Venezuela. Proprio nel paese sudamericano, che sta vivendo una delle pagine più buie della sua storia, ancora vivono, in condizioni disperate la sua compagna e le loro due bambine, una di dieci anni e l'altra di appena uno. Lo scorso anno il consolato italiano aveva disposto per lui il suo rimpatrio per motivi di sicurezza,e da lì è iniziato il suo calvario, fatto di appelli per poter portare in Italia la sua famiglia. Claudio Magri e la sua famiglia così restano in attesa di ottenere i documenti necessari per l'espatrio. Da un anno Claudio sta contattando Farnesina, il consolato, le autorità locali e quelle venezuelane, ma nulla sembra sbloccarsi e così giorno dopo giorno cresce la preoccupazioni.