Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Tragedia alla Cronoscalata, appello della Polizia Stradale per ritrovare la microcamera di Bonacchi Tragedia alla Cronoscalata, appello della Polizia Stradale per ritrovare la microcamera di Bonacchi Tragedia alla Cronoscalata, appello della Polizia Stradale per ritrovare la microcamera di Bonacchi

La polizia stradale lancia un appello trovare la microcamera che era a bordo dell'auto di Fabrizio Bonacchi, il pilota pistoiese morto durante le prove della cronoscalata Camucia-Cortona lo scorso 6 aprile. Secondo il sostituto procuratore della Repubblica di Arezzo Laura Taddei nelle immagini registrate dal dispositivo potrebbero essere determinanti ai fini delle indagini. Sullo schianto mortale, infatti, è stata subito aperta un'inchiesta. Così polizia stradale ha fatto appello a chiunque possa aver trovato la microcamera presente sul veicolo e mai ritrovata. "Si invita pertanto - si legge in una nota diffusa dalla questura di Arezzo - chiunque abbia recuperato tale dispositivo a consegnarlo presso qualunque ufficio di polizia o carabinieri, od altresì direttamente alla procura della Repubblica di Arezzo, presso la segreteria del magistrato indicato".  Il drammatico incidente avvenne alla 19 dello scorso 6 aprile. L'auto di Fabrizio Bonacchi, 54 anni, si schiantò contro un albero e il pilota, soccorso dopo l'incidente, morì a causa di una frattura riportata alla base del cranio.  Oggi gli inquirenti cercano di far chiarezza su tutte le fasi dell'incidente.