Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Arezzo, comprare casa diventa più sicuro: arriva il nuovo standard operativo di Confcommercio Arezzo, comprare casa diventa più sicuro: arriva il nuovo standard operativo di Confcommercio Arezzo, comprare casa diventa più sicuro: arriva il nuovo standard operativo di Confcommercio

Innalzare l’asticella della professionalità per gli agenti immobiliari e garantire la piena sicurezza a chi vende o compra casa. È questo l’obiettivo dello “Standard operativo”, agile volumetto fresco di stampa pensato da Fimaa (Federazione Italiana Mediatori e Agenti d’Affari) Confcommercio Toscana come supporto pratico all’attività quotidiana degli agenti. Una sorta di manuale di buone prassi che sarà presentato agli agenti immobiliari aretini durante l’incontro di giovedì 11 aprile alle ore 15.30 nella sede della Confcommercio, in via XXV Aprile 12.
L’incontro, aperto gratuitamente a tutti gli agenti della provincia, inizierà con i saluti della presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini e del presidente di Fimaa Toscana Carlo Barbagli. Interverranno poi il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni, l’avvocato di Fimaa nazionale Daniele Mammani, il presidente di Federconsumatori Arezzo Pietro Paolo Ferrari e il notaio Roberta Notaro in rappresentanza del Consiglio Notarile del Distretto di Arezzo.
“Una delle peculiarità negative del patrimonio immobiliare nazionale è la sua vetustà”, spiega il presidente degli agenti immobiliari di Fimaa-Confcommercio Carlo Barbagli, “questo significa che non sempre l’appartamento che si vuole acquistare o mettere in vendita è in regola con le normative vigenti, soprattutto in materia di conformità urbanistica e catastale, per non parlare della certificazione energetica o di altri aspetti. Per questo è importante che l’agente immobiliare sappia consigliare al meglio i propri clienti su tutti i passi da fare per scoprire e risolvere eventuali “vizi occulti”. Altrimenti c’è il rischio, come è capitato a qualcuno, di mettere in vendita una vecchia casa di famiglia addirittura priva del certificato di abitabilità…”.
Nello “Standard operativo” ogni agente potrà dunque trovare le indicazioni utili a portare avanti nel migliore dei modi ogni contrattazione immobiliare. “Consigli che sono frutto di anni di esperienza, ma anche dell’ottimo rapporto instaurato con gli altri protagonisti del mercato immobiliare, in primis i notai, che ci hanno suggerito alcuni passaggi cruciali per arrivare alla firma degli atti in maniera impeccabile”.
“L’acquisto di una casa rappresenta ancora uno dei sogni principali delle famiglie italiane ed è quello in cui si investono i risparmi di una vita”, dice la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini, “sono quindi particolarmente orgogliosa di questa iniziativa dei nostri agenti immobiliari, che puntano sulla professionalità mettendosi al servizio dei clienti per tutelarli in ogni fase della compravendita. Del resto comprare o vendere casa rappresenta anche un momento molto impegnativo e delicato dal punto di vista psicologico, è bene farlo nella massima sicurezza”.