Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Fino a 7mila euro per le imprese aretine: la Camera di Commercio sostiene la digitalizzazione Fino a 7mila euro per le imprese aretine: la Camera di Commercio sostiene la digitalizzazione Fino a 7mila euro per le imprese aretine: la Camera di Commercio sostiene la digitalizzazione

La digitalizzazione del sistema economico costituisce una delle priorità di intervento individuate dalla legge di riforma per l'intero sistema camerale. E proprio per supportare l'obbiettivo di diffondere la digitalizzazione e la cultura dell'innovazione tra le imprese la Camera di Commercio di Arezzo-Siena ha attivato un bando, operativo dal 10 aprile 2019, finalizzato all’erogazione di “contributi digitali I4.0” per il sostegno della digitalizzazione delle piccole e medie imprese, con sede legale o unità locale nel territorio dell’Ente camerale. I contributi cofinanzieranno attività di formazione e consulenza ed acquisto di beni e servizi strumentali relative a una o a più tecnologie Industria 4.0. Gli ambiti tecnologici interessati sono vari: si va dalle soluzioni tecnologiche per la manifattura avanzata alla cybersicurezza e business continuity, dai sistemi di e-commerce alle tecnologie per l’in-store customer experience.  Tutte le spese devono essere sostenute a partire dal 1 Gennaio 2019 fino al 120° giorno successivo alla data della comunicazione di concessione del contributo. Per essere ammessi al contributo i progetti devono prevedere un investimento pari o superiore a 3.000,00 €. L'intensità del contributo coprirà al massimo il 70 % dell'importo complessivo delle spese ammesse e non potrà comunque superare i 7.000,00 €, ai quali potrà sommarsi la premialità di 250,00 € nel caso in cui l'impresa, al momento dell'erogazione del contributo, sia in possesso del “Rating di legalità”.  Le domande di contributo dovranno essere inviate entro il prossimo 30 giugno 2019 con le modalità indicate nell'apposita sezione del sito istituzionale. Il bando, riproposto per il secondo anno consecutivo, si affianca alle attività che sta realizzando il PID-Punto Impresa Digitale operante presso la Camera di Commercio di Arezzo-Siena.  Il PID nasce da un progetto del sistema nazionale delle Camere di Commercio nell’ambito delle attività previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0. Quello della Camera di Commercio di Arezzo-Siena è quindi uno degli 88 “punti” distribuiti sul territorio nazionale ed autorizzati dal Ministero dello Sviluppo in grado di fornire alle imprese assistenza attraverso la preziosa collaborazione dei “digital promoter”. Il PID aretino nei suoi primi mesi di attività ha accompagnato 160 aziende nei percorsi di orientamento e formazione oltre ad aver realizzato 7 corsi di formazione su strumenti ed opportunità delle tecnologie digitali.