Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Maxi abuso paesaggistico: sequestrata a Bibbiena intera collina ai piedi del Parco Maxi abuso paesaggistico: sequestrata a Bibbiena intera collina ai piedi del Parco Maxi abuso paesaggistico: sequestrata a Bibbiena intera collina ai piedi del Parco

E’  senza subbio l’abuso paesaggistico più grande nella storia della Provincia di Arezzo per dimensioni e caratteristiche. Un intervento  che  interessa quasi  79 ettari di superficie al cui interno sono stati definitivamente  sottratti 14 ettari di superficie boscata e costruite strade per  4 chilometri di cui una parte  all’interno di una superficie percorsa dal fuoco dove  vige tutt’oggi un divieto assoluto di edificabilità.