Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

E45, Anas al lavoro per la riapertura condizionata del viadotto Puleto E45, Anas al lavoro per la riapertura condizionata del viadotto Puleto E45, Anas al lavoro per la riapertura condizionata del viadotto Puleto

A partire da sabato 2 febbraio, Anas è stata autorizzata, con una notifica da parte della Procura di Arezzo, ad accedere al viadotto, per mettere in atto lavori "urgenti e specifici". Sono anche iniziate le operazioni di installazione del cantiere per i lavori di manutenzione che erano già appaltati e consegnati a dicembre all'impresa appaltatrice. Il provvedimento consentirà ad Anas di riaprire al traffico la E45 a condizione però che prima vengano installati un sistema di monitoraggio, un autovelox e la segnaletica che restringe la carreggiata, e che siano ripristinate le opere di regimazione delle acque sulla piattaforma stradale. Le attività per il monitoraggio saranno effettuate con radar, un monitoraggio costante e automatico delle vibrazioni che avverrà tramite sensori. Tocca infatti ad Anas provvedere all'organizzazione della viabilità per il traffico sulle sole corsie interne (su una sola corsia per ogni senso di marcia), consentire l'accesso solo ai soli veicoli leggeri, con carico inferiore alle 3,5 tonnellate, ed imporre il limite a 50 chilometri orari. Una decisione che purtroppo però taglia fuori il traffico pesante compresi gli autobus degli studenti. Secondo quanto dichiarato nei giorni scorsi, i lavori di messa in sicurezza dell'intera infrastruttura dovrebbero essere conclusi entro la fine di questa settimana.