Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

E45 , i periti di Anas depositano i documenti in procura. Speranza per una parziale riapertura E45 , i periti di Anas depositano i documenti in procura. Speranza per una parziale riapertura E45 , i periti di Anas depositano i documenti in procura. Speranza per una parziale riapertura

Nel pomeriggio di ieri i periti di Anas hanno depositato in procura la documentazione che riguarda il viadotto Puleto della E45, sotto sequestro dallo scorso 16 gennaio per rischio crollo. Si tratta di una consulenza tecnica, consegnata tramite un avvocato del foro di Firenze negli uffici del palazzo di giustizia aretino. Domani i consulenti della procura la valuteranno e non è escluso che possano essere nominati altri periti. 

Tra le ipotesi c'è quella di iniziare subito i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza del viadotto, opzione che la procura aveva concesso fin dal sequestro e valutare nello stesso momento una riapertura parziale e controllata della E45 attualmente chiusa tra Valsavignone e Canili.