Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Pd di Arezzo, tre reggenti al posto di un segretario Pd di Arezzo, tre reggenti al posto di un segretario Pd di Arezzo, tre reggenti al posto di un segretario

Matteo Bracciali, Francesco Ruscelli e, garante in rappresentanza del PD regionale, Massimiliano Pescini. Ecco la nuova guida collegiale del Pd della provincia di Arezzo. I nomi sono stati approvati ieri sera dall’Assemblea provinciale con una sostanziale unanimità (1 solo astenuto e nessun contrario). L’obiettivo è realizzare una gestione unitaria sia in vista delle prossime scadenze amministrative ed elettorali sia in relazione alle azioni politiche del partito. L’obiettivo non è solo quello di approfondire ulteriormente i temi, sia nazionali che locali, ma di trasformarli in costante occasione di confronto con i cittadini fino ad arrivare, si pensa nel mese di marzo, ad un appuntamento politico e programmatico in vista delle amministrative.  Il nuovo organismo collegiale è ovviamente transitorio e cesserà il suo mandato al termine delle elezioni amministrative. A quel punto saranno avviate le procedure per il congresso provinciale che eleggerà il nuovo gruppo dirigente. In questa fase transitoria, il Coordinamento provinciale provvisorio lavorerà d’intesa con i circoli, le Unioni comunali, i rappresentanti istituzionali e la Presidenza dell’Assemblea.