Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Il Valdichiana Outlet Village è ora cardioprotetto Il Valdichiana Outlet Village è ora cardioprotetto Il Valdichiana Outlet Village è ora cardioprotetto

Sei defibrillatori e un massaggiatore automatico. Con questo investimento in salute, il Valdichiana Outlet Village entra a far parte della Rete del 118 della provincia di Arezzo, in diretto collegamento con la Centrale Operativa. La novità è stata illustrata questa mattina nella struttura di Foiano alla presenza del direttore dell’Emergenza Urgenza Massimo Mandò, del Center Manager Valdichiana Outlet Village Riccardo Lucchetti, del sindaco Francesco Sonnati, del presidente dell’Avis di Foiano Lamberto Moretti. Ha portato il saluto, e il ringraziamento della Asl Toscana sud est, il direttore generale Enrico Desideri. “Ogni anno, nella provincia di Arezzo, circa 150 persone vengono colpite da arresto cardiaco - spiega Massimo Mandò, direttore del Dipartimento di Emergenza Urgenza per la Asl Toscana sud est - Il tempo di intervento per scongiurare danni irreparabili è meno di 5 minuti. Non importa chi è il soccorritore: conta se ha la formazione e gli strumenti per farlo, all’interno di un sistema che funziona. La maggior parte delle persone defibrillate ha più possibilità di sopravvivere ed è per questo che il nostro Dipartimento continua a sensibilizzare la comunità aretina sull’installazione dei defibrillatori nei luoghi di aggregazione, proprio come avviene stamani qui al Valdichiana Outlet Village. Una decisione importante e lungimirante. Ricordo che la nostra rete conta oltre 850 defibrillatori sparsi nel territorio aretino e quasi 30.000 persone hanno seguito corsi BLSD. Questo progetto, che stiamo portando avanti con la Fondazione Cesalpino, rappresenta un salto di qualità che vogliamo garantire ai nostri cittadini ma anche a turisti e visitatori”.  "Il Valdichiana Outlet Village accoglie ogni anno oltre 4,5 milioni di visitatori e al suo interno vi operano oltre 800 dipendenti, il che ci pone statisticamente "a rischio"- ha spiegato Riccardo Lucchetti - La società di gestione Multi e la Direzione  hanno subito accolto favorevolmente la proposta congiunta del Dipartimento Emergenza Urgenza della Asl Toscana sud est e del Comune di Foiano di installare in punti strategici ben 6 apparati "Dae" collegati alla rete di emergenza del 118. Non solo: ci siamo dotati anche del massaggiatore cardiaco e abbiamo attivato corsi di primo soccorso per i nostri dipendenti. Abbiamo risposto ad un'esigenza particolarmente sentita, elemento di protezione orientato alla salvaguardia di visitatori e operatori interni: Valdichiana Outlet Village è il primo centro in Italia che può definirsi interamente "cardio-protetto", con l'attivazione praticamente immediata della rete di intervento degli operatori 118 con cui siamo da oggi collegati".  “L’arresto cardiaco può colpire chiunque senza distinzione tra uomo o donna, giovane o anziano, magro o sovrappeso, sedentario, sportivo o addirittura atleta – ha concluso Enrico Desideri – E’ fondamentale far comprendere l'importanza di creare un luogo cardio-protetto attraverso il coinvolgimento dei protagonisti del luogo stesso, le istituzioni, i cittadini e i nostri sistemi dell’emergenza territoriale 118, diffondendo ovunque la cultura dell'emergenza, sensibilizzando le persone a svolgere un ruolo determinante nell’intervento di primo soccorso, in attesa dell'arrivo del 118. In quanto Azienda Sanitaria non possiamo che ringraziare tutti coloro che, come il Valdichiana Outlet Village, investono per garantire interventi tempestivi di soccorso. Una comunità coesa e solidale è sempre più forte e sicura”.  Infine, il sindaco e il presidente dell’Avis di Foiano hanno ricordato il grande numero di defibrillatori presenti nel territorio comunale, il salto di qualità effettuato dall’Emergenza negli ultimi anni, con il lavoro instancabile del 118 e dei volontari che ogni giorno sono in prima linea per la salute dei cittadini.