Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

"Sono una star", alla Casa dell'Energia il libro che racconta la storia della Poti Pictures "Sono una star", alla Casa dell'Energia il libro che racconta la storia della Poti Pictures

Una storia di folle normalità: dai piccoli cortometraggi amatoriali ai grandi festival internazionali (Londra, New York, Dallas, San Francisco, Los Angeles, Toyama, Bagdad) fino al sogno, diventato realtà, di un film in cui attori con disabilità intellettive si confrontano con le più grandi celebrità del nostro cinema. Il libro di Andrea Dalla Verde, presentato alla Casa dell'Energia di Arezzo, ci racconta l’avventura di due visionari che un giorno di mezza estate si mettono in testa l’idea di sovvertire ogni regola, scritta e non scritta, della settima arte e dell’intera società: fare promozione sociale senza cadere nel pietismo, utilizzando il mezzo audiovisivo come strumento di comunicazione e inclusione, superando le barriere e gli ostacoli della disabilità senza snaturare le caratteristiche di chi sta davanti alla camera da presa. Aneddoti e racconti sui progetti, le opere, i viaggi, i premi, le confessioni e i sogni che hanno permesso la nascita e la crescita di una realtà unica nel suo genere. Una scrittura semplice e diretta che parla con i sentimenti e ci riporta una visione normalizzante della disabilità, dimostrando come la forza di un’idea possa trasformarsi in un progetto di portata universale.