Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Arezzo, blitz dei Carabinieri nei parchi cittadini: tre arresti Arezzo, blitz dei Carabinieri nei parchi cittadini: tre arresti Arezzo, blitz dei Carabinieri nei parchi cittadini: tre arresti

Blitz dei Carabinieri nei parchi cittadini: sono scattati tre arresti. Il primo  è stato effettuato all’interno del colle del Pionta, dove i militari della Stazione di Arezzo hanno bloccato un cittadino della Costa d’Avorio, classe 1992, più volte notato con atteggiamenti e movimenti sospetti nei pressi di alcuni alberi ivi presenti. A seguito di perquisizione personale, lo stesso veniva trovato in possesso di 35 grammi di hashish suddivisi in panetti pronti per la vendita. Il secondo arresto è stato eseguito dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile nei pressi dello chalet ubicato nella piazzetta di Campo di Marte. Qui i carabinieri sono riusciti a fermare un cittadino del Gambia, classe 1996, pregiudicato, il quale era in possesso e pronto a spacciare alcune dosi di stupefacente per complessivi 23 grammi di cocaina e 22 di eroina. Una donna italiana che era in sua compagnia, classe 1995, alla quale venivano rinvenute centinaia di euro ritenuto frutto dell’attività illecita, è stata invece denunciata. L’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Arezzo a disposizione dell’A.G.. Un terzo arresto è stato operato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile nei pressi di via del Trionfo. Qui i carabinieri, avuto sentore che un uomo di origini albanese classe 1984, pregiudicato, stesse svolgendo attività di spaccio, una volta riuscito a bloccarlo e sottoporlo a perquisizione personale e domiciliare, trovavano nella sua disponibilità 16 grammi di cocaina, 4 di marijuana e un bilancino di precisione oltre a materiale utile al taglio e confezionamento. Inoltre gli sono stati sequestrati quasi duemila euro in contanti ritenuto frutto dell’attività di spaccio.