Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Monte San Savino (Ar), domani l'interrogatorio a Fredy Pacini Monte San Savino (Ar), domani l'interrogatorio a Fredy Pacini Monte San Savino (Ar), domani l'interrogatorio a Fredy Pacini

Fredy Pacini è indagato per eccesso di legittima difesa. Sarà l'autopsia a stabilire le cause effettive della morte di Vitalie Tonjoc, il moldavo di 29 anni ucciso dall'imprenditore, mentre il 29enne assieme ad un complice stava tentando un furto all'interno dell'autofficina. Nessun familiare o conoscente si è fatto avanti. Secondo ipotesi investigative il 29enne potrebbe far parte di un gruppo di malviventi specializzati in furti improvvisati, razzie non troppo pianificate in case e negozi. In corso anche accertamenti su tentativi di furto che negli stessi momenti in cui Fredy Pacini ha ucciso il moldavo si sarebbero verificati nei pressi dell'azienda. Pacini dormiva nella sua azienda da 4 anni, 38 i furti che lui racconta di aver subito. 6 quelli realmente denunciati ai carabinieri. Un caso che divide e che infiamma la polemica politica. Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini ha parlato con Pacini e presto avrebbe detto "andrà a Monte San Savino" definito poi "un paese bamcomat" per la sua vicinanza all'Autostrada del Sole.  In segno di solidarietà a Pacini ci sono pagine Fb, petizioni, volantini e venerdì alle 21:30 una fiaccolata. L'imprenditore domani sarà sentito dal pm Andrea Claudiani