Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Pionta, più sicura l'area attorno al campus: illuminazione a led e videosorveglianza Pionta, più sicura l'area attorno al campus: illuminazione a led e videosorveglianza Pionta, più sicura l'area attorno al campus: illuminazione a led e videosorveglianza

È bastato un click dei tecnici comunali per permettere al rinnovato impianto d’illuminazione, i cui lavori erano partiti a fine estate, di mostrare il parco del Pionta in una luce davvero diversa. Il progetto è frutto di un protocollo d’intesa tra Comune, Asl 8, Università degli studi di Siena e prevede una spesa di 480.000 euro. Nello specifico sono stati installati 179 punti luce con tecnologia a led a servizio di tutta l’area: in alcuni casi si è provveduto alla sostituzione dei punti esistenti, in altri ad armature ex novo. Per liberare lo spazio necessario ai nuovi lampioni sono state eseguite importanti opere di manutenzione del verde pubblico presente. È inoltre in fase di ultimazione il collegamento delle 29 le telecamere day/night ad alta risoluzione, a colori, con la nuova palazzina Asl lungo viale Cittadini e la centrale esistente nella scuola IV Novembre. Il sistema di videosorveglianza gestito dall’amministrazione comunale sta dunque per arricchirsi ulteriormente e garantirà anche per il Pionta la visione diretta delle immagini presso il comando di polizia locale, la questura e la caserma dei carabinieri. “Finalmente – ha sottolineato il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini – un parco come il Pionta si presenta con un impatto visivo di grandissimo effetto e degno di questa zona. La sensazione che intendiamo trasmettere è ovviamente quella di una maggiore sicurezza percepita da parte di tutti coloro che lo frequentano. Questo è un intervento infrastrutturale di grande portata, non ci accontentiamo infatti di una percezione visiva ma stiamo per partire anche con le nuove telecamere. Senza dimenticare che per il Pionta abbiamo già realizzato la pista ciclabile tra via Cittadini e via Laschi e la nuova area giochi in prossimità dell’ingresso da via Masaccio. Segnali e risposte importanti”. Considerazioni condivise dall’assessore Barbara Magi, con un’ulteriore sottolineatura sugli aspetti legati alla sicurezza. Soddisfazione per la nuova illuminazione è stata espressa anche dal professor Ferdinando Abbri, direttore del Dipartimento di scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale dell’Università di Siena: “un intervento necessario per rendere più sicura un’area frequentata da oltre mille studenti e che spero sia una tappa del completo risanamento del parco del Pionta”. Evaristo Giglio, direttore zona distretto: “l’azienda ha sempre voluto valorizzare questa bellissima parte della città mantenendo all’interno del Pionta importanti risposte socio-sanitarie. Infatti sono molteplici i servizi che abbiamo: Rsa, Centro diurno, Consultorio, Ufficio e magazzino protesi e ausili, Servizio veterinario, Hospice, Centro senologico, Ambulatorio vaccinazioni, Segreteria screening e infine il Centro di formazione. Con l’illuminazione predisposta insieme al Comune facciamo un ulteriore passo avanti per rendere il parco e i nostri servizi più fruibili”. Alessandra Mori responsabile consultorio Arezzo: “le donne che vengono al consultorio nei pomeriggi invernali possono adesso contare su percorsi illuminati che renderanno più sicuro l’accesso”.