Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Arezzo, "era un uomo normale, poi ha tentato di uccidermi". La testimonianza Arezzo, "era un uomo normale, poi ha tentato di uccidermi". La testimonianza Arezzo,

Insospettabile, marito, padre di famiglia eppure aguzzino, stalker e alla fine anche un potenziale omicida. Le storia di violenza contro le donne raccontano questa realtà anche nella nostra Arezzo.

Maria e Francesca (nomi di fantasia) scelgono di raccontare di fronte alle nostre telecamere l'incubo che hanno vissuto e dal quale hanno deciso di uscire denunciando e affidandosi all'associazione "Pronto Donna" www.prontodonna.it 

Fino ad oggi nel 2018 sono state 273 le donne che si sono rivolte al Pronto Donna, centro anti violenza aretino.

Al pronto soccorso di Arezzo c'è una speciale corsia preferenziale per i casi di violenza il "Codice rosa". Uscire dal tunnel si può.