Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Casa di riposo degli orrori, in arrivo tre richieste di rinvio a giudizio: archiviazione per un'Oss? Casa di riposo degli orrori, in arrivo tre richieste di rinvio a giudizio: archiviazione per un'Oss? Casa di riposo degli orrori, in arrivo tre richieste di rinvio a giudizio: archiviazione per un'Oss?

La vicenda, che risale allo scorso dicembre, scosse l'opinione pubblica per i video che testimoniavano le violenze nei confronti degli anziani anche ultranovantenni. Le indagini dei carabinieri all'interno della Rsa “Casa Albergo” di Strada in Casentino, comune di Castel San Niccolò, portarono alla luce il comportamento degli operatori. A distanza di mesi si profilano destini diversi per i sette operatori socio sanitari accusati di maltrattamenti. Per tre di loro, il Pm Marco Dioni, titolare dell'inchiesta, chiederà il rinvio a giudizio. Sono Donatella Albertoni e Silvana Carnevali, difese dagli avvocati Fabio Vezzosi e Luciano Spigliantini e Michele Venturini, assistito dall'avvocato Mauro Messeri. Per Flavia Fini, assistita dall'avvocato Tiberio Baroni, è stata invece richiesta l'archiviazione. Durante l'interrogatorio di garanzia non sarebbero emersi indizi di grave colpevolezza. Gli altri 3 hanno scelto la strada del patteggiamento. Patrizia La Lumia, assistita dagli avvocati Michela Ceccherini e Saverio Agostini, Elena Moneti difesa dall'avvocato Antonella Mazzi e Francesca Proietti difesa dall'avvocato Saverio Agostini. L'unica ad aver chiesto scusa di fronte alle nostre telecamere. A breve sarà fissata l'udienza preliminare.