Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Arezzo, Roberto e Gabriella "nonni speciali" Arezzo, Roberto e Gabriella "nonni speciali" Arezzo, Roberto e Gabriella

I nonni in Italia sono 12 milioni, uno su tre si occupa tutti i giorni dei nipoti e in tantissimi riescono ad aiutare economicamente figli e familiari. Ammortizzatori sociali, baby sitter, circa 2.000 euro i soldi che una famiglia dovrebbero spendere se non avesse il loro apporto. Nella giornata che celebra la loro festa, il 2 ottobre, scegliamo di raccontare una storia particolare. Quella di Gabriella e Roberto, nonni speciali per due ragazzi con i quali non hanno un legame di sangue, ma sono semplici vicini di casa. Nonni di fatto, nonni speciali da quando un frugoletto di appena tre anni bussa alla loro porta e chiede “c'è qualcuno in questa casa?”.