Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Fuga di gas all'Archivio di Stato in via dei commissari ad Arezzo. Il bilancio è veramente drammatico. Due uomini sono morti: si tratta di Piero Bruni, 59 anni di Arezzo e di Filippo Bagni, 55 anni, residente in città. Un 57enne di Bucine è stato trasferito al San Donato. Le vittime erano due dipendenti dell'Archivio. Secondo una prima ricostruzione, la fuga di gas si sarebbe originata dall'impianto antincendio. I due dipendenti sarebbero rimasti irrimediabilmente intossicati dopo essere andati a controllare il motivo per cui era scattato l'allarme per fughe di gas o incendi. Sul posto oltre ai vigili del fuoco è prontamente intervenuto il 118 con tre ambulanze, automedica e l'elisoccorso Pegaso atterrato al Prato. Purtroppo vani i tentativi di rianimazione effettuati sul posto. Ai residenti attorno alla zona è stato chiesto per precauzione di tenere le finestre aperte per evitare possibili infiltrazioni del gas fuoriuscito, solitamente inodore e dunque ancora più pericoloso.