Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Saione, una donna aggredita ed un'altra scippata: sale la tensione Saione, una donna aggredita ed un'altra scippata: sale la tensione Saione, una donna aggredita ed un'altra scippata: sale la tensione

Una donna aggredita ed un'altra scippata, due episodi movimentati avvenuti a poche ore di distanza l'uno dall'altro, nel quartiere di Saione, dove torna a salire inevitabilmente la tensione. Lo scorso venerdì sera attorno alla mezzanotte in zona Campo di Marte è stata aggredita la regista aretina Francesca Montaini, mentre stava rientrando a casa assieme al figlio 13enne. La donna ha raccontato di aver notato quella notte alcuni movimenti sospetti e di aver deciso di scattare alcune foto. A quel punto è stata avvicinata da due uomini di origine africana, la donna sarebbe stata prima insultata verbalmente e poi aggredita.  Sul posto è intervenuta una volante della Polizia, sono scattati i controlli ed è sono stati così identificati i due aggressori, accompagnati in Questura per i controlli.  La regista ha ovviamente presentato denuncia, è stata anche visitata al pronto soccorso di Arezzo, dove le è stato diagnosticato stress da aggressione. Ma la scia di episodi violenti nel quartiere alle porta di Arezzo non si è conclusa qui. Lo scorso sabato attorno alle 22 in via Vittorio Veneto una signore aretina di 62anni è stata aggredita alle spalle, spintonata a terra e scippata della borsa. Lo scippatore, spalleggiato da un paio di complici, ha attraversato di corsa la strada ma a quel punto un uomo, che era in compagnia della moglie e che aveva assistito alla scena, gli si è lanciato addosso. Un gesto coraggioso, che però è costato al cittadino eroe sei punti di sutura all'arcata sopracciliare. L'uomo è comuque riuscito a riconsegnare la borsa alla signora scippata. Il malvivente è invece riuscito a darsi alla fuga, a mani vuote. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, al momento sulle tracce dello scippatore e dei suoi complici.