Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Lecci dei giardini del Porcinai, il comune fa marcia indietro Lecci dei giardini del Porcinai, il comune fa marcia indietro Lecci dei giardini del Porcinai, il comune fa marcia indietro

A margine della preconsiliare tenutasi ieri in vista del Consiglio Comunale del 16 luglio prossimo, la maggioranza, il Sindaco Alessandro Ghinelli e il Vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini hanno affrontato il tema del restyling e riqualificazione dei giardini di Viale Michelangelo, meglio conosciuti come giardini del Porcinai, prendendo la decisione di riconsiderare il previsto intervento di abbattimento dei lecci esistenti e in particolare la loro sostituzione con i tigli, sostituzone che era stata indicata dalla Soprintendenza in coerenza con il progetto orginario dell'architetto fiorentino risalente agli inizi degli anni Trenta.

Tale intervento è stato riconosciuto porre problematiche complesse e serie, sia in termini di reazioni allergiche che di salute ambientale. Per questo motivo il Sindaco e l'Assessore a Lavori Pubblici si rivolgeranno alla Soprintendenza per proporre una soluzione alternativa che preveda il mantenimento di almeno una parte dei lecci esistenti.