Giostra, è morto Dario Bonini: il cordoglio del sindaco e del consiglio comunale

L’Istituzione Giostra del Saracino e il mondo della Giostra tutto esprimono il proprio cordoglio per la scomparsa di Dario Bonini, figura di spicco della manifestazione per la quale dal 2006 ha ricoperto il ruolo di massima autorità come Maestro di Campo, dopo esserne stato per anni il vice, e rimanendo di fatto in carica fino all’ultima edizione, nonostante la rinuncia per motivi personali.
“Una grande perdita per la Giostra del Saracino alla quale negli anni ha dato moltissimo – commenta il presidente dell’Istituzione Franco Scortecci – Figura neutrale e garante di correttezza e imparzialità, la sua personalità e il suo operato sono sempre stati dimostrazione di un fortissimo senso di appartenenza alla manifestazione e alla città”.
L’Istituzione Giostra del Saracino, i Quartieri, i Musici, gli Sbandieratori, l’Associazione Signa Arretii e tutto il mondo della Giostra si stringono alla famiglia a tutti coloro che lo conoscevano in questo momento di dolore.

IL CORDOGLIO DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE

“Doveroso, l'omaggio che oggi il Consiglio Comunale ha reso a Dario Bonini, e profondo il cordoglio per la sua scomparsa. Ci ha lasciato un uomo di grandi qualità, molto amato e rispettato dai suoi tanti amici, e altrettanto rispettato e stimato da tutto il mondo della Giostra del quale è stato protagonista per ben dieci anni. Dario è stato persona di grande equilibio e di grande serietà, le stesse che hanno caratterizzato i suoi anni da Maestro di Campo. Un esempio, un modello, di cui la Giostra farà tesoro”. Il Sindaco Alessandro Ghinelli esprime così il proprio cordoglio per la prematura scomparsa di Dario Bonini, mancato ieri a seguito di una gravissima malattia che lo aveva colpito lo scorso marzo.
Un ricordo commosso e sincero del Maestro di Campo è stato fatto questa mattina in Consiglio Comunale dal giudice Gianni Fruganti, magistrato della Giostra e caro amico di Bonini. Fruganti ne ha ricordato la personalità e le qualità umane, e ne ha evidenziato la correttezza, l'imparzialità e il rigore che lo hanno reso uno tra i più stimati interpreti del ruolo di massima autorità della Piazza.
Accanto a Dario Bonini, il Consiglio ha voluto ricordare anche la figura di Sandro Sganappa, Rettore del Quartiere di Porta del Foro scomparso circa un mese fa, memoria che è stata affidata alle parole di Gianni Cantaloni. Un momento di particolare commozione che ha salutato due personalità il cui ricordo è destinato a segnare il mondo della Giostra.

IL CORDOGLIO DI CONFCOMMERCIO

Il presidente dei macellai di Confcommercio Toscana Alberto Rossi esprime il suo cordoglio: "a nome mio personale, di tutti i colleghi macellai e dell’intera Confcommercio aretina esprimo le più sentite condoglianze per la perdita di Dario Bonini, uomo che ha lasciato il segno nella nostra città non solo per la sua capacità imprenditoriale e per la passione dimostrata all’interno dell’associazione, ma anche per il grande impegno profuso nel mondo della Giostra del Saracino, di cui era la massima carica nel ruolo di Maestro di Campo".




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.