15 giorni a riposo per Elia Cicerchia, la promessa per la Giostra: "voglio e devo esserci"

La spalla immobilizzata, la prescrizione di rimanere 15 giorni a riposo. E' iniziato il conto alla rovescia per Elia Cicerchia e Porta Santo Spirito. Dopo il grande spavento per l'incidente di domenica scorsa durante la Quintana di Ascoli, ora si pensa al recupero del giostratore in vista dell'edizione di settembre del Saracino. "Voglio e devo esserci" scrive Elia sul suo profilo Facebook, un messaggio chiaro. D'altronde ha già dimostrato in passato di non arrendersi mai. E sicuramente farà di tutto per cercare di essere ancora una volta protagonista, dopo il poker regalato alla Colombina. "Sto bene, sono acciaccato e dolorante. Agli aretini prometto che farò i salti mortali per esserci".




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.