Apre al pubblico la casa Massonica del Grande Oriente di Arezzo

Il primo marzo il Grande Oriente d'Italia celebra la Giornata della Fierezza Massonica aprendo al pubblico le porte delle sedi massoniche, per comunicare “la bellezza della nostra plurisecolare opera per l’elevazione dell’Uomo e per il Bene dell’Umanità”, ma anche per rispondere ai tanti pregiudizi e attacchi nei confronti della Massoneria.  Il primo marzo costituisce sia l’inizio dell’anno massonico in concomitanza con le cadenze zodiacali e la ricorrenza del triste episodio della perquisizione della sede del Vascello disposta dalla Commissione Antimafia. Tre Logge Massoniche dell’Oriente di Arezzo Benedetto Cairoli n. 119, Dante Alighieri n. 827 e Agorà n. 1294 apriranno le porte della Casa Massonica di Arezzo al pubblico il primo marzo 2018 dalle 18,00 alle 20,00, proprio per creare un momento di dialogo con la società.
La sede è il Palazzo Nonfinito sito in via Pescioni n. 2 in Arezzo.
Non è a noi nota l’esistenza di precise notizie storiche sull’inizio della costruzione del palazzo, né tanto meno sull’identità dell’architetto che realizzò il progetto. Non risulta neppure che rimanga materiale grafico che possa testimoniare il progetto originario. Non vi sono neppure notizie certe sulle cause dell’abbandono del cantiere da parte della famiglia Barbolani di Montauto che inizialmente voleva il palazzo come propria residenza urbana in Arezzo.
Nel 1900 fu adibito a circolo della Boxe fino al 1945 e poi lo studio di due artisti di notevole rilevanza nell’ aretino (Venturino Venturi e Franco Villoresi).
Nel 1971 Franco Villoresi trasferì la proprietà di Palazzo Nonfinito al Circolo Culturale Unità d’Italia, attuale proprietario, costituito inizialmente dalla Loggia Benedetto Cairoli poi diventato patrimonio comune delle sei logge dell’Oriente Aretino. È la prima volta che questa sede viene aperta al pubblico, permettendo a tutti di entrare nel luogo in cui si riunisce la Massoneria Aretina, presente in via ufficiale dal 1869.
Nella visita alcuni fratelli delle tre Logge illustreranno la storia della Massoneria dal 1717, le vicende durante il periodo fascista, le finalità di cui si occupa la Massoneria e le attività che sta svolgendo nel sociale.

I Maestri Venerabili delle Logge del Grande Oriente d’Italia:

- BENEDETTO CAIROLI n. 119

- DANTE ALIGHIERI n. 827

- AGORA’ n. 1294




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.