Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Se siete amanti della moda retrò l’appuntamento da non perdere è con l’evento “Arezzo Selezione Vintage”. Nel palazzo di Fraternita, a piano terra, si apriranno le porte a curiosi e appassionati il 2, 3 e 4 febbraio per accogliere circa venti selezionati espositori di abbigliamento e accessori d’epoca. La manifestazione, realizzata dal Consorzio Arezzo Fashion in collaborazione con il Comune di Arezzo e la Fiera Antiquaria, è stata appositamente pensata per festeggiare il 50° anniversario di quest’ultima, con la ricerca di selezionati espositori nazionali e internazionali.
“Lo spirito della manifestazione è quello di trasportare il pubblico in un viaggio emozionale nello stile e nei ricordi, dare a esso la possibilità di immergersi nella ‘storia’, affinché il passato diventi fonte d’ispirazione per il presente e il futuro. Il forte coinvolgimento del pubblico verso il vintage ha creato un nuovo linguaggio commerciale e la conseguente nascita di negozi altamente specializzati” ha spiegato Riccardo Misesti di Consorzio Arezzo Fashion.

Per questo “Arezzo Selezione Vintage” si propone di portare in città i big del settore. Alla manifestazione parteciperanno selezionati espositori provenienti da tutto il territorio nazionale, come Angelo Vintage di Lugo da Ravenna, Casta Diva da Treviso, Bibi Viola da Genova, Hèrmas da Pistoia, Post Post da Ravenna, Mr. G. Vintage da Firenze, Px Military Vintage da Prato, I Bottegai da Roma, Vertigo Style da Firenze e Clock around the world da Modena.

“Il Comune è da tempo alla ricerca di collaterali di alto livello in grado di portare nei giorni della Fiera un flusso importante di appassionati. Dopo l'ottimo successo delle aste antiquarie ora puntiamo sul vintage di elevata qualità come ulteriore valore aggiunto alla bella Fiera Antiquaria. Vista l'esperienza positiva delle precedenti edizioni con questa tematica, ci auguriamo che questo appuntamento diventi, con le sue tre edizioni, abbinate alla Fiera di febbraio, luglio e novembre, una tappa fissa delle manifestazioni del vintage di rilievo nazionale, come quelle che si svolgono al Castello di Belgioioso o alla stazione Leopolda” ha concluso l’assessore Marcello Comanducci.