Ad Arezzo è già Natale con i mercatini tirolesi e la casa di Babbo Natale. VIDEO

Un’affluenza straordinaria ha caratterizzato fin dalle prime ore l’apertura dei Mercatini di Natale in piazza Grande ad Arezzo, organizzati dalla Confcommercio con il patrocinio del Comune di Arezzo, la collaborazione tecnica di Totem e Event To You e il contributo di GP Motors ed Estra.
La terza edizione dell’evento è partita ufficialmente questa mattina (sabato 18 novembre) con il taglio del nastro alla presenza delle autorità: la senatrice Donella Mattesini, l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, la vice presidente del Consiglio Regionale Lucia De Robertis e il sindaco Alessandro Ghinelli con l’assessore Marcello Comanducci. Presenti ovviamente anche gli esponenti della Confcommercio e degli enti che sostengono la manifestazione, a partire dalla presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini e dal direttore Franco Marinoni, poi il presidente di Estra Francesco Macrì e gli altri partner. E non ha voluto mancare all’appuntamento neppure la fotografa Maria Mulas, protagonista della mostra che rimarrà aperta fino al 7 gennaio a Palazzo Chianini Vincenzi, organizzata da Editebro con il sostegno di Terziario Donna Confcommercio. Un evento culturale che sta ammaliando la città con due inattesi fuori-mostra: a Saione, dove alcuni ritratti di donne della Mulas abbelliscono le facciate dei palazzi, e da oggi anche sotto il loggiato vasariano di piazza Grande.

“Piazza Grande offre uno scenario d’eccezione a questi mercatini dal sapore romantico e folcloristico – ha sottolineato la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini – una rivisitazione del Natale in chiave popolare, che accompagneremo però ad eventi di altra natura, come la straordinaria mostra fotografica di Maria Mulas”. “Questa manifestazione – ha aggiunto il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni - ha il merito di aver contaminato tutta la città, che a Natale offrirà tantissime iniziative, da quelle ludiche a quelle culturali. È la dimostrazione che Arezzo nel suo complesso, se opportunamente stimolata, sa reagire ed essere propositiva”.
“Questa iniziativa riesce a rendere più vitale la parte più nobile della città, che è bella ma in quanto piazza resterebbe un vuoto urbano se non fosse per le manifestazioni che vi vengono realizzate – ha detto il Sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli - i Mercatini di Natale, che sono tipici del periodo dell’Avvento in nord Europa, sono estranei alla nostra tradizione, è vero, e forse sono anche in distonia con l’architettura della piazza, ma è proprio questo a destare nella gente curiosità e interesse”.
“Ci stiamo adoperando per destagionalizzare i flussi turistici in Toscana. Da noi non ci sono solo il mare d’estate o le solite città d’arte nei week end. La nostra regione è un giacimento enorme di ricchezze culturali e paesaggistiche, di storia e relazioni sociali genuine – ha spiegato l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli – iniziative come questa di Arezzo incentivano a scoprire mete forse meno conosciute ma che nulla hanno da invidiare ad altre più famose”.
“È una manifestazione che piace molto, a giudicare dal numero di persone che stanno affollando la piazza – ha commentato la vicepresidente del consiglio regionale di Toscana Lucia De Robertis – ringrazio la Confcommercio per l’idea e per l’impegno di far vivere la città in un periodo notoriamente in flessione per il turismo. Per il futuro mi auguro che questo mercato diventi una vetrina anche per gli operatori locali, che già hanno iniziato a partecipare”.
Dopo la partenza di oggi all’insegna della musica corale, con la formazione I will sing diretta dal maestro Gianna Ghiori e, nel pomeriggio, l’entusiasmante concerto del coro gospel “The Pilgrims” diretto dal maestro Gianni Mini, domani (domenica 19 novembre) le collaterali del Mercatino saranno interamente dedicate ai bambini. Alle ore 16 è infatti in programma lo spettacolo dedicato ai personaggi delle fiabe Disney. Ne arriveranno oltre cento, tutti in piazza Grande: dalla coppia inossidabile di Topolino e Minnie a Mary Poppins, Peter Pan, Cenerentola, Biancaneve, Mago Merlino, La Bella e La Bestia, Crudelia Demon, Il Gobbo di Notre Dame, Aladin, Pinocchio, Aurora, Alice nel Paese delle Meraviglie, Pirati dei Caraibi, Frozen, Pinocchio, Rapunzel e molti altri ancora. Non mancherà quasi nessuno, all’appuntamento con i bambini. Anzi, quello di Arezzo sarà il più grande evento a tema Disney del centro Italia con canzoni, coreografie e colonne sonore tratte dalle fiabe più famose.
Tutti i protagonisti sfileranno da piaggia San Martino per raggiungere la terrazza del Palazzo di Fraternita, dove inizierà lo spettacolo vero e proprio. I personaggi canteranno e balleranno a tempo di musica insieme alle ballerine delle scuole di danza aretine Piccola Etoile e Dance Academy. Al termine, saranno disponibili per le foto e i selfie di rito insieme ai bambini. Uno spettacolo da non perdere, che regalerà grandi emozioni nella prima domenica di apertura dei Mercatini di Natale. Anche domani, come ogni sabato, domenica e giorni festivi fino al 24 dicembre, dalle ore 10 alle 12.30 e poi dalle 14 alle 18.30 sarà aperta la Casa di Babbo Natale, con un percorso ludico tutto da scoprire dentro Palazzo di Fraternita.
I Mercatini di Natale in piazza Grande sono realizzati da Confcommercio con il patrocinio del Comune di Arezzo, la collaborazione tecnica di Totem e Event To You e il contributo di GP Motors ed Estra. Il villaggio composto da 32 casette di legno e dalla grande baita sarà visitabile fino al 20 dicembre dal giovedì alla domenica (con orario 14-21 il giovedì, 10-21 venerdì e sabato ma 10-23 per la baita e 10-20 la domenica); dal 21 dicembre fino al 1° gennaio 2018 sarà invece aperto tutti i giorni della settimana dalle ore 10 alle 20 (venerdì e sabato fino alle ore 21 gli stand e alle 23 la baita).




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.