Natale, Arezzo e Montepulciano siglano il gemellaggio sotto l’Albero

La magia delle feste natalizie può contare su due importanti mete in Toscana: Arezzo e Montepulciano. Le due città offriranno infatti uno scenario un po’ insolito, ma non meno suggestivo, al villaggio di Babbo Natale, ai mercatini natalizi con baite e casette di legno in stile tirolese e ad una ricca serie di eventi che animeranno il periodo compreso fra metà novembre e l’Epifania, su iniziativa delle rispettive Amministrazioni Comunali e con la collaborazione della Confcommercio e dell’Associazione Vivi Montepulciano.

Al posto di alte montagne e boschi innevati, a fare da sfondo ci saranno dunque le strade e le piazze dall’inconfondibile architettura medievale e rinascimentale che caratterizzano i due centri, per un colpo d’occhio assai attraente. Così, insieme allo shopping e al divertimento in versione natalizia, il pubblico potrà cogliere l’opportunità di visitare nell’arco di un fine settimana – il tempo di uno short break -, uno dei più bei angoli della Toscana. Arezzo e Montepulciano, la prima capoluogo di provincia, la seconda in provincia di Siena, distano infatti solo una cinquantina di chilometri.

Il loro gemellaggio “nato sotto l’Albero” è stato presentato oggi (martedì 7 novembre 2017) a Firenze nel corso di una conferenza stampa organizzata nella sede del Consiglio Regionale, alla quale hanno partecipato, insieme al presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, alla vicepresidente Lucia De Robertis e al consigliere Stefano Scaramelli, la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini e gli assessori alle attività produttive Marcello Comanducci del Comune di Arezzo e Michele Angiolini del Comune di Montepulciano.

“L’obiettivo dal prossimo anno – ha detto il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani – è quello di promuovere il Natale in Toscana nella molteplicità di 276 comuni”. “I mercatini – ha aggiunto il presidente – si calano nella molteplicità delle tradizioni che il Natale esprime e la Regione ha un ruolo di coordinamento e promozione di questa molteplicità, fonte di importante offerta turistica”.

La vicepresidente del Consiglio regionale, Lucia De Robertis, ha parlato di “sinergia tra Arezzo e Montepulciano che offre in un unico itinerario, due attrazioni per certi versi simili ma in contesti differenti, da scoprire e grande attrattiva per i turisti. Le iniziative natalizie – ha concluso De Robertis – sono organizzate con attenzione ai commercianti e agli operatori sul territorio”.
Secondo il consigliere regionale Stefano Scaramelli, si tratta di “eventi importanti che aiutano a superare i confini provinciali per veicolare, nell’integrazione, il concetto di Etruria, che dalla storia trae le sue radici”.

“Arezzo propone la Città del Natale per il terzo anno, dopo due edizioni di grande successo che hanno registrato un milione di visitatori”, ha detto l’assessore alle attività produttive del Comune di Arezzo Marcello Comanducci, “l’evento di punta resta il Villaggio Tirolese organizzato in piazza Grande da Confcommercio, ma intorno ruoteranno tante altre iniziative a partire da un arredo urbano speciale, pensato per mettere in rilievo le bellezze della città. La sinergia con Montepulciano ci permette quest’anno di offrire un itinerario che unisce due attrazioni per certi versi simili ma in contesti diversi, tutti da scoprire”.

“Per il quarto anno consecutivo proponiamo Natale a Montepulciano in collaborazione con l’associazione Vivi Montepulciano”, ha detto Michele Angiolini, assessore alle attività produttive del Comune di Montepulciano, “tutto è nato dall’idea di prolungare la stagione turistica in un periodo tradizionalmente meno vivace, intercettando l’interesse delle famiglie giovani con bambini al seguito che, attratte dalle iniziative natalizie, hanno l’opportunità di conoscere meglio l’offerta culturale e paesaggistica di Montepulciano. Nei mercatini potranno trovare, oltre ai prodotti tipici natalizi, anche le eccellenze agroalimentari del nostro territorio mentre il Castello di Babbo Natale, ospitato nei locali dell’antica Fortezza, consente di visitare questo storico ed affascinante edificio, recentemente restaurato”.

“Il Villaggio natalizio di Arezzo, in piazza Grande dal 18 novembre al 1° gennaio, è il primo e unico mercato di questo tipo realizzato fuori dai confini del Tirolo dagli stessi operatori che animano i più famosi mercati dell’Avvento, come Merano, Salisburgo e Francoforte”, ha spiegato la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini, “Confcommercio ha messo insieme 32 casette di legno con i migliori prodotti tipici natalizi, la grande baita, il villaggio di Babbo Natale dentro al Palazzo di Fraternita e tanta animazione nel fine settimana per scaldare l’atmosfera in città dando man forte alle proposte del Comune”.

"Dopo tre edizioni di costante crescita, "Natale a Montepulciano" riparte con l'entusiasmo di sempre e la voglia di affermarsi sempre di più nel panorama delle manifestazioni tipiche del periodo dell'Avvento e delle festività natalizie”, ha fatto sapere il presidente dell’Associazione Vivi Montepulciano Enrico Limardo, “ai visitatori, oltre al fascino del centro storico, Montepulciano offre il mercatino di Natale più grande del Centro Italia con oltre 80 casette di legno ed espositori provenienti dall'intero territorio nazionale. Un mercato colorato e affascinante, dove trovare idee regalo artigianali, gli addobbi natalizi più belli e apprezzare tante golosità. E poi il Castello di Babbo Natale, tutto nuovo, con oltre 2.000 mq di puro divertimento e un calendario di eventi e attrazioni capaci di accrescere l'appeal della manifestazione presso un target trasversale, che di anno in anno cresce in modo esponenziale".




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.