La mostra di Ugo Riva prorogata fino al 7 gennaio

Prorogata fino a domenica 7 gennaio la mostra “La porta dell’Angelo” di Ugo Riva, a cura di Vittorio Sgarbi, allestita presso la Fortezza Medicea: 22 sculture e 7 disegni frutto di tecniche raffinate di abbinamento e contrasto tra diversi materiali come terracotta e bronzo. In una simbiosi fra religioso e laico. La mostra sarà visitabile dal martedì alla domenica e nelle festività dalle 10 alle 18. Ingresso libero. Chiusa il lunedì eccetto i festivi.

Dopo una breve esperienza pittorica, dalla seconda metà degli anni Settanta Ugo Riva ha maturato la scelta di dedicarsi esclusivamente alla scultura. La sua opera, prima vicina alle istanze espressionistiche, dagli anni Ottanta ha favorito un approfondito studio e recupero della classicità intesa non come maniera bensì come sorgente viva di emozioni e sentimenti. Nel corso degli anni Novanta, Riva ha diradato i riferimenti alla mitologia e alla letteratura del mondo classico ma anche nel raccontare la contemporaneità la sua attenzione si è sempre rivolta ai sentimenti e alle pulsioni che disegnano il contorno di una vita umana.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.