Archeologia cortonese, arrivano 800.000 euro di investimenti

Nel caso dell'accordo tra Cortona, Volterra e Piombino, che prevede la creazione di un museo diffuso dedicato agli Etruschi, i 5 milioni saranno alla fine equamente ripartiti tra i tre territori. Al momento per Cortona si parte però con interventi, preliminari e strutturali, che riguardano il MAEC per cui sono previsti un nuovo impianto di condizionamento, la sostituzione dell'illuminazione per ottimizzare i consumi e l'estensione del wi-fi a tutte le sale (costo 462 mila euro), la realizzazione della copertura della tomba 1 del Tumulo II del Sodo (300 mila euro)  Questi primi due interventi saranno conclusi entro l'ottobre del 2019.  La Regione Toscana partecipa, con risorse europee del Por Fesr, con poco meno di 609 mila euro: il 30 per cento che rimane sarà a carico delle amministrazioni comunali.
Il 30 settembre pv è prevista una importante iniziativa a Cortona dove verranno inaugurate le nuove installazioni dentro il MAEC, con il posizionamento delle decorazioni scultoree del monumentale altare del Sodo, trasportato proprio dentro il museo, che verrà sostituito con una copia esatta, così da poterlo proteggere dalle intemperie.
Audio guida del MAEC gratuita, si tratta di una APP izi.TRAVEL su cui sarà possibile scaricare gratuitamente l’audio guida del museo in lingua italiana ed inglese
Proprio in quell'occasione verrà ufficializzata la firma dell’accordo tra LA SOPRINTENDENZA ABAP SI AR GR E IL COMUNE DI CORTONA PER LA GESTIONE E LA VALORIZZAZIONE DEL PARCO ARCHEOLOGICO DEL SODO, che entrerà stabilmente nel patrimonio comunale.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.