Bibbiena, dipinti del '600 restaurati grazie alla Prefettura

Dipinti seicenteschi, di cui uno di scuola fiorentina, restaurati grazie al finanziamento della Prefettura di Arezzo. Si tratta di due tele custodite presso la chiesa seicentesca di San Lorenzo a Bibbiena .  lavori saranno presentati giovedì 25 maggio dall’associazione Mazzafirra che li ha seguiti. In questa occasione l’amministrazione comunale illustrerà anche il progetto per il recupero del complesso architettonico che partirà con il restauro del chiostro seicentesco. I due dipinti restaurati sono collocati, uno al secondo altare di sinistra e raffigura la Madonna del Carmelo alla presenza di santi francescani e carmelitani, l’altro al secondo altare di destra e decorato con Sant’Antonio da Padova. Nel primo caso si tratta di un olio su tela eseguito intorno alla metà del Seicento (un’iscrizione sulla base della colonna dell’altare riporta la data 1660 o 1661). L’autore dell’opera, certamente di notevole qualità pittorica, allo stato attuale delle ricerche rimane anonimo ma gli esperti lo ritengono di scuola fiorentina, forse allievo Francesco Furini. Il secondo dipinto è collocabile tra la seconda metà del Seicento e la prima metà del Settecento. Probabilmente è di scuola locale (ANSA).




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.