Un'aretina sul podio a Ginevra, positiva la trasferta svizzera della Chimera Nuoto

La Chimera Nuoto festeggia una medaglia di spessore internazionale. Dodici atleti della società aretina hanno vissuto una lunga trasferta fino alla Svizzera per gareggiare al 51° Challenge di Ginevra, dove hanno goduto dell’opportunità di incontrare alcuni dei maggiori nuotatori di tutto il mondo e di confrontarsi con loro (all’evento era presente anche Federica Pellegrini). Il risultato più prestigioso della Chimera Nuoto porta la firma di Eleonora Camisa del 2002 che, dopo aver vinto un bronzo nel 2017 nei 50 delfino ai Campionati Italiani Giovanili, si è confermata tra le maggiori promesse del nuoto nazionale conquistando una medaglia d’argento nei 100 delfino Junior, dove è risultata come la migliore del suo anno. L’aretina ha arricchito la partecipazione alla gara ottenendo anche un sesto posto nei 200 delfino Junior, ma positive sono risultate anche le prove di Edoardo Calussi e Emanuele Fiorilli che sono riusciti a cogliere una finale tra gli Assoluti.
"La trasferta svizzera - commenta Marco Magara, uno dei tecnici - si è rivelata particolarmente positiva, con tanti atleti che hanno realizzato buoni tempi e che si sono potuti confrontare con un nuoto di livello internazionale. Nelle prossime settimane lavoreremo per farci trovare pronti per i campionati toscani e per riuscire ad ottenere tante qualificazioni per i campionati italiani».




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.