Scommesse nel tennis, assolto Daniele Bracciali: "il fatto non sussiste"

Assolto perché il fatto non sussiste. Il tennista aretino Daniele Bracciali è stato assolto per la vicenda delle presunte scommesse nel mondo del tennis. La sentenza è stata pronunciata dal tribunale di Cremona. Bracciali era imputato insieme a Potito Starace ed all'ex giocatore dell'Arezzo Roberto Goretti con l'accusa di far parte di un'associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva. La Procura di Cremona li aveva accusati di aver manipolato alcuni incontri di tennis. Il collegio presieduto dal giudice Francesco Beraglia li ha assolti con firmula piena.





Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.