Calcio, iniziata l'era Matteoni: il 15% dell'Arezzo rimane alla Neos VIDEO

E' ufficialmente iniziata, stavolta per davvero, l'era di Marco Matteoni. Il suo gruppo ha infatti acquisito la maggioranza dell'Unione Sportiva Arezzo: 84% a Matteoni, 15% rimasto alla Neos e l'1% ad Orgoglio Amaranto. Nel corso dell'attesa conferenza stampa allo stadio, Matteoni ha confermato che intende sviluppare attorno al marchio Arezzo una serie di attività collaterali con le quali ricavare la gran parte delle entrate della società: eventi sportivi, musicali e molto altro. Il progetto complessivo dovrebbe essere presentato prima della ripresa del campionato. Programmato anche un incontro con l'amministrazione comunale per parlare della modernizzazione dello stadio. Nel cda entreranno anche un giocatore, un dipendente della società (che a quanto pare assumerà con il suo gruppo) e l'amministrazione comunale come segno di trasparenza. Zavaglia ha parlato di riduzione dei costi necessaria ma che non andrà a discapito del valore della squadra, mentre il ds Di Iorio rinforza il concetta di ricreare rapporti con le società giovanili della provincia di Arezzo. Ecco una sintesi della conferenza





Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.