Marco Matteoni, raggiunto telefonicamente, fa il punto della delicata situazione dell'Us Arezzo: "Ho pagato gli stipendi di tasca mia, anche se non sono nessuno, ringrazio il sindaco Ghinelli: stiamo lavorando ad uno scenario con il coinvolgimento di altri imprenditori,anche aretini. Non ho alcuna preclusione. Ho messo un avvocato ed un notaio per trattare l'Arezzo, capire questo ginepraio. Non so ancora se dobbiamo trattare con la Neos o con Ferretti, lo accerteranno i miei professionisti". Il sindaco Ghinelli ha ripreso in mano la situazione favorendo il contatto con tra uno sponsor che si era fatto avanti prima della cessione a Neos che insieme ad alcuni imprenditori aretini ed allo stesso Matteoni potrebbe farsi carico della società amaranto. Ecco l'intervista: