Calcio femminile, l'Arezzo vola e batte anche il Perugia VIDEO

Il match inizia a ritmi sostenuti rivelando un’Arezzo agguerrita e decisa a contrastare il gioco di un team consolidato e ben messo in campo. Le ragazze di Lorenzini partono a marce ingranate e già al 1’ si fanno autrici della prima occasione da gol: Razzolini crossa da sinistra, ma Carta, pur facendosi trovare pronta, non centra lo specchio della porta. La numero 18 amaranto ci riprova al 4’ con un cross ben calibrato dalla destra dell’area che il portiere perugino non si lascia però sfuggire. Le biancorosse sembrano dunque risvegliarsi con Zelli che risalendo verso la rete avversaria serve Ceccarelli la cui conclusione non va però a buon fine. Dopo soli cinque minuti il vento gira nuovamente a favore delle amaranto grazie al duetto Razzolini-Carta, ma per festeggiare il vantaggio delle aretine occorrerà attendere fino al 15’. Da fuori area la solita Razzolini raccoglie stoppa la palla calciando una cannonata che non lascia scampo a Bayol, la quale si accorge a stento della sfera che impatta in rete portando il risultato sull’1-0. Decise a mettere in cassaforte l’incontro, le locali proseguono con il pressing nella metà campo avversario: alla mezzora ben due situazioni le vedono sfiorare il pareggio con Paganini che cerca la rete direttamente su punizione trovando però Bayol pronta a sventare la minaccia.



Nella ripresa gli equilibri non sembrano poi così diversi. A cinque minuti dall’inizio del secondo tempo l’Arezzo si porta nuovamente vicino al raddoppio creando, nell’arco di pochi secondi, due occasioni, prima con Razzolini e poi con Carta. Al 60’ è invece la volta delle grifate che imboccano la via del pareggio trovando però la retroguardia amaranto pronta a deviare in corner. Non demordono le locali che al 26’ si fanno ancora carico di un’azione da batticuore: servita da Mencucci, Razzolini crossa dalla destra in cerca di Di Fiore impattando però la sfera sulla traversa. Decisa a non lasciare nulla di intentato, la compagine di Belia prova nuovamente al 79’ con una conclusione ravvicinata di Timo che Antonelli è però brava a respingere. Il botta e risposta prosegue con Carta che, su assist di Razzolini e a tu per tu con Bayol, calcia troppo alto. Il Perugia non ci sta e prova a bilanciare il risultato nel corso del recupero, ma Teci compie il miracolo e salva il pericoloso tentativo delle biancorosse preservando il vantaggio dell’Arezzo fino al triplice fischio.

Allo scadere del tempo le amaranto festeggiano dunque il quarto risultato utile consecutivo, aggiudicandosi ancora una volta il bottino pieno nel faccia a faccio contro le storiche avversarie perugine. Un successo che assicura alle aretine una certa continuità sia a livello di risultati che di prestazioni, facendole decollare (complici anche il pareggio della Florentia e la sconfitta del Luserna) a quota 10 punti in vetta alla classifica.

“Sono molto orgoglioso del temporaneo primo posto in campionato anche se dopo sole quattro giornate conta relativamente poco- dichiara il tecnico Marx Lorenzini.- E’ un premio sia per le ragazze si stanno impegnando al massimo sia per la società e il suo staff. Vogliamo condividerlo e dedicarlo a tutti coloro che ci sono vicino e che lottano e soffrono con noi tutte le domeniche. Questa vittoria è stata importantissima ai fini della continuità anche se avremmo potuto dare di più. Dopo un’ottima partenza dove abbiamo costruito clamorose occasioni da gol e imposto un bel gioco a terra, e dopo il meritato gol del vantaggio, la squadra si è un po’ seduta permettendo alle avversarie di guadagnare campo senza però correre particolari rischi. E anche nel secondo tempo, un po’ per imprecisione un po’ per la bravura di Bayol, le occasioni create non si sono tramutate in reti. Ora la sosta ci servirà per riposare e ricaricarci dal punto di vista fisico e mentale dopo un inizio davvero molto impegnativo”.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.