Calcio, tre colpi da novanta per l'Arezzo Femminile

Mancano pochissimi giorni al primo impegno ufficiale della stagione 2017/2018 e l’Arezzo Calcio Femminile ufficializza i nuovi acquisti di casa amaranto. Tre colpi da novanta che andranno a rinforzare lo scheletro della rosa dello scorso anno. Confermata la presenza delle due giocatrici sarde Giorgia Casula e Lidia Arzedi, rispettivamente nei ruoli di terzino e centrocampista, e salutata l’attaccante fiorentina Isotta Nocchi, passata al team avversario del Florentia, il club aretino di Chiara Tavanti dà il benvenuto a tre nuove importanti atlete toscane che, lunedì scorso, hanno iniziato la preparazione atletica sotto le guida del tecnico Marx Lorenzini e del suo vice Francesco Goretti. Dalla Fiorentina Women’s approda infatti ad Arezzo Eleonora Binazzi, difensore centrale classe ’90, che dopo molte stagioni in maglia gigliata, decide di indossare l’amaranto in una duplice veste. Dopo aver sbaragliato la concorrenza di società del calibro del Brescia e della Res Roma, la società aretina accoglie la calciatrice fiorentina in prima squadra affidandole anche la panchina della Primavera. “Già parlando con la presidente Tavanti avevo avuto un’ottima impressione della società aretina e sposo il progetto di crescita che l’Arezzo ha costruito nel tempo- illustra Binazzi.- Potermi mettere alla prova come guida tecnica della Primavera senza rinunciare ad una certa continuità di gioco è per me una bellissima opportunità e non vedo l’ora di iniziare questa nuova esperienza in amaranto”. Dalle fila del club gigliato arriva anche l’attaccante Sara Brundo, promettente atleta classe ’98 proveniente dalla Primavera viola, che quest’anno andrà a rinforzare il comparto offensivo della prima squadra amaranto. “Inizio questa nuova avventura con molta positività- commenta la giovane calciatrice.- L’Arezzo ha dimostrato di essere un buon gruppo capace di lottare per i propri obiettivi ed io mi impegnerò al massimo per contribuire alla riuscita di un’annata davvero ambiziosa”. Per consolidare la zona difensiva, il team di Mister Lorenzini punta invece su Elena Picciafuochi, difensore senese del 1990 che, nella passata stagione, ha contribuito alla promozione del Florentia in Serie B. “Ho accettato con entusiasmo la proposta dell’Arezzo perché, a livello regionale, la considero un’ottima piazza- spiega il neo difensore amaranto.- Terminato il sodalizio con il Florentia, dopo la vittoria di un campionato, il mio obiettivo era comunque quello di giocarmi la Serie B e ad un progetto solido come quello aretino mi affaccio con grande entusiasmo e voglia di riuscire”.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.