Alla Chimera Nuoto torna la festa del nuoto neonatale

La Chimera Nuoto taglia il traguardo della decima edizione del Baby Acquatic's Day. L'evento è diventato nel corso degli anni uno dei più attesi e più partecipati appuntamenti organizzati dalla società aretina e, per l'occasione, si presenta raddoppiato con ben due giornate in piscina dedicata esclusivamente ai neonati e ai loro genitori. La festa del nuoto neonatale sarà domenica 21 maggio al palazzetto di Arezzo e domenica 28 maggio nel rinnovato palazzetto di Foiano della Chiana. Il Baby Acquatic's Day, la cui partecipazione è completamente gratuita, nasce per far vivere una lezione di nuoto neonatale per chi ha bambini da zero a quattro anni, proponendo un'esperienza comune a tutta la famiglia e sensibilizzando verso l'importanza della sicurezza negli ambienti acquatici. In entrambe le date in calendario, l'iniziativa si aprirà alle 9.30 con l'attività rivolta ai neonati dai tre ai ventiquattro mesi, mentre dalle 11.00 sarà la volta di chi ha tra i due e i quattro anni.
Nel nuoto neonatale, il bambino starà sempre in piscina con il genitore e vivrà insieme a lui le prime esperienze acquatiche: il babbo e la mamma sono figure che consolano e che danno sicurezza, dunque la lezione tenuta volontariamente dagli istruttori della Chimera Nuoto coinvolgerà l'intera famiglia. L'insegnamento del nuoto neonatale avviene attraverso il Metodo Giletto che sfrutta l'ambiente acquatico per favorire lo sviluppo affettivo, cognitivo, linguistico e motorio del bambino. La Chimera Nuoto, società affiliata alla "Scuola nazionale di educazione acquatica infantile", da anni investe nello sviluppo e nella diffusione di questa didattica che, in occasione del Baby Acquatic's Day, sarà presentata alle famiglie in tutte le sue caratteristiche e in tutte le sue potenzialità che permettono ai bambini di imparare a muoversi in acqua. «Il nuoto neonatale - commenta Marco Magara, direttore sportivo della Chimera Nuoto e responsabile del Metodo Giletto per il centro Italia, - favorisce nel bambino una serena relazione con l'ambiente acquatico e stimola il senso di sicurezza, permettendo in alcuni casi di imparare a nuotare prima ancora che di imparare a camminare. La Chimera Nuoto è stata la prima in provincia ad aver investito sul nuoto baby nel lontano 1998 e, in questo percorso di sviluppo, un ruolo importante lo ha sempre ricoperto proprio il Baby Acquatic's Day che, di edizione in edizione, permette a centinaia di famiglia di provare e di conoscere questa disciplina».




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.