Campionati studenteschi: lo sport trasforma in festa un giorno di scuola VIDEO

Musica e colori. Gli sport più diversi. Centinaia di ragazze e ragazzi. E’ stata una vera festa quella di stamani al nuovo campo scuola di Arezzo. L’occasione era la cerimonia di chiusura e quindi le premiazioni dei Campionati studenteschi 2016 – 2017. La sfilata, sulla pista di atletica, delle delegazioni delle cinque vallate ha aperto la manifestazione con i saluti di Estra, Coni e mondo della scuola. Quindi esibizioni e spettacoli coreografici.
Estra ha consentito, con la sua partecipazione, la ripresa dei campionati: “sulla scia – ha ricordato il Presidente Francesco Macrì – dei mitici Giochi della Gioventù che sono entrati nel patrimonio dei migliori ricordi di moltissimi di studenti. Estra ha deciso di sostenerli perché è un’azienda nazionale che non rinuncia alle sue radici territoriali. Questi campionati e questa giornata sono nel segno dello sport, della socialità e del divertimento”.
Il Dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, Roberto Curtolo, ha sottolineato come l’attività sportiva “sia un modo diverso di fare e di stare a scuola” e il Dirigente del Liceo Colonna, Maurizio Gatteschi, ha aggiunto che “lo sport è un modo per aggregare e superare ogni tipo di differenze, etniche e di genere. La scuola deve sempre organizzare momenti di aggregazione sportiva”.

E il valore dello sport, infine, è stato sottolineato dal Delegato provinciale del Coni, Giorgio Cerbai, che ha anche ringraziato Estra per il suo determinante aiuto allo svolgimento dei Campionati studenteschi.
“Motore” dell’iniziativa l’Ufficio educazione fisica e sportiva del Provveditorato aretino. La professoressa Antonella Bianchi: “per il mondo della scuola la festa di oggi ha un significato molto importante. Innanzitutto vuol dire ribadire la funzione e i benefici dello sport per le scuole e per gli studenti. In una società iper-digitalizzata in cui le persone fanno sempre meno attività motoria, anche i più giovani tendono a muoversi meno e a non prendere cura del proprio benessere. Grazie ai Campionati Studenteschi al termine della quinta superiore molti giovani imparano sport individuali e di gruppo. Tutto questo può essere possibile finché ci saranno i Campionati Studenteschi e i Progetti Motori”.
Il bilancio di questa edizione dei Campionati Studenteschi di Arezzo è stato particolarmente positivo. La partecipazione registrata è stata la più alta degli ultimi tre anni: 54 istituzioni scolastiche (100%); 37 Comuni (100%); oltre 13mila gli studenti partecipanti (+ 416 rispetto allo scorso anno); 194 gare in tutto (+ 73); 29 discipline sportive (+ 8); 200 professori coinvolti (+ 40).




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.