Calcio femminile, l'Arezzo chiude in bellezza vincendo contro l'Imolese

Si chiude in bellezza la stagione dell’Arezzo Calcio Femminile che festeggia il termine della sua prima stagione in Serie B con un bottino di 32 punti e una brillante quanto sofferta vittoria sul campo dell’Imolese.

Al “Bacchilega” di Imola, il tecnico amaranto opta nuovamente per un modulo 4-2-3-1, schierando fin dal primo momento Antonelli tra i pali, Arzedi, Teci, Zeghini, Mencucci in difesa, Baracchi e Prosperi sulla mediana, con Verdi alle spalle di Mattiacci (capitano d’eccezione nell’ultima giornata di campionato) e la coppia formata da Nocchi e Di Fiore sui laterali.

Il match si rivela subito al cardiopalma con un’Arezzo che cerca di inserirsi tra le trame avversarie ed un Imolese che spreca ben due occasioni su calcio piazzato. Al quarto d’ora sono infatti le amaranto a salire in cattedra: servita da Mattiacci, Nocchi entra in area di rigore e, ingannando Iraci con un preciso pallonetto, sigla il gol del vantaggio e la decima rete personale. Tuttavia, l’euforia dura solo pochi minuti: al 21’, sugli sviluppi di una punizione, è infatti Papa a insaccare alle spalle di Antonelli riportando il risultato in parità. Non tarda a farsi sentire la reazione delle aretine, decise a mettere il match in cassaforte il prima possibile. Dopo un bel tentativo di Di Fiore e altre due occasioni mancate a favore delle padrone di casa, al 29’ Capitan Mattiacci , su assist di Nocchi, firma il raddoppio trafiggendo i pali dell’estremo difensore emiliano. Neppure il tempo di riprendere fiato che al 34’ l’Arezzo mette a segno anche il tris, stavolta grazie a Di Fiore che calcia in porta di prima un pallone vagante recuperato dalla solita Nocchi. Allo scadere del primo tempo l’occasione si presenta anche a Prosperi, la cui rete viene però annullata dal direttore di gara per fuorigioco.

La ripresa si dimostra invece avara di emozioni con le padrone di casa determinate a recuperare terreno e le amaranto impegnate ad evitare il pareggio. Al 27’ il vento sembra nuovamente girare a favore dell’Arezzo con la neoentrata Paganini che, servita da Mencucci, tira in porta senza però centrare lo specchio della rete. A colpire il bersaglio grosso è invece l’Imolese che al 75’ accorcia le distanze grazie al gol di Polidori. Sul finale non manca di farsi sentire anche il portiere aretino Antonelli che, facendosi autrice di due interventi a dir poco provvidenziali, preserva la vittoria dai colpi di Polidori e Sartoni. Al triplice fischio del direttore di gara, l’Arezzo porta in cascina l’intera posta in palio festeggiando la conclusione di un’annata che l’ha vista raggiungere tenacemente tutti gli obiettivi fissati ad inizio stagione.

Quest’ultimo match è stato la sintesi di quanto accaduto durane l’anno: buon gioco, sofferenza, e soprattutto la voglia di non mollare mai fino alla fine – dichiara la presidente Chiara Tavanti.- Sono davvero soddisfatta del percorso svolto dalle mie ragazze durante questa stagione. Hanno dimostrato di possedere un grande potenziale tecnico ed un attaccamento straordinario alla maglia amaranto. Hanno saputo portare a termine in modo brillante l’impegno che la società aveva chiesto loro apprezzando questa Serie B in toto. Pur avendo l’età media più bassa del girone, se la sono sempre giocata con tutti mostrando considerevoli miglioramenti. Da Presidente non posso che dirmi soddisfatta di questa annata: ho davvero vissuto un sogno ed essere la Presidente di questa Arezzo è un’emozione unica ed irripetibile ”.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.