Il Ct Giotto è pronto a lanciare la rincorsa al ritorno in A2

Il Ct Giotto è pronto a lanciare la rincorsa al ritorno in A2. Il circolo tennistico aretino ha conosciuto le avversarie che incontrerà nella prima fase del campionato maschile di serie B e ha così iniziato il countdown che lo porterà al debutto in una stagione accompagnata da grandi aspettative. Il primo turno sarà subito dei più difficili perché domenica 26 marzo il Giotto farà tappa a Verona per giocare contro il Ct Scaligero, una delle favorite per la vittoria del girone. L'esordio casalingo sarà domenica 2 aprile contro i bergamaschi del Tc Romano e sarà accompagnato da un momento particolarmente importante per la storia del circolo come la presentazione del nuovo logo sociale. Il presidente Luca Benvenuti e il suo consiglio hanno infatti deciso di rinnovare l'immagine del Giotto e di fornirgli un taglio moderno e all'avanguardia, dunque è stato archiviato il tradizionale simbolo con la racchetta e il cavallo rampante per lasciare spazio ad una nuova grafica che verrà mostrata in esclusiva alle ore 12.00. «Il 2 aprile attendiamo tutti gli amici del Giotto e gli appassionati di tennis - commenta il direttore generale Jacopo Bramanti. - Alle 10.00, infatti, inizieranno i singoli in cui sarà possibile veder giocare un tennista internazionale come Luca Vanni che difenderà i colori del nostro circolo insieme ai ragazzi del vivaio, mentre successivamente presenteremo il logo che vuole rinnovare la nostra identità rendendola quanto mai contemporanea».

Il campionato di B proseguirà il 9 aprile in casa del forte Tc Lecco, il 23 aprile arriverà ad Arezzo il Tc Benevento, il 30 aprile è in programma la trasferta a Orvieto contro il Tc Open e infine la conclusione vedrà il 28 maggio il Giotto impegnato sul terreno amico contro l'Atd Giuseppe Meucci di Macerata. La squadra aretina, capitanata da Alessandro Caneschi, potrà fare affidamento su un talento con pochi pari in categoria come Vanni (139° nel ranking mondiale) che, insieme all'esperienza di Federico Raffaelli, trascineranno un gruppo composto da ragazzi del settore giovanile con Riccardo Cecchi, Filippo Fratini e Andrea Pecorella che hanno giocato la scorsa stagione in A2, e con i neoinnesti di Tommaso Fei, Lorenzo Rossi e Simone Spaccini. «Siamo reduci dalla retrocessione dall'A2 - aggiunge Bramanti, - dunque dobbiamo necessariamente provare a lottare per la promozione. Nella prima fase stagionale dovremo esser bravi a rientrare tra le prime tre che accederanno ai Play Off e a mantenere così in vita il sogno di salire di categoria».




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.