Mense scolastiche Montevarchi, il PD annuncia un'interrogazione al Ministro dell’Istruzione

«La scelta da parte dell'amministrazione di Montevarchi di somministrare un pasto diverso ai bambini i cui genitori non sono in regola con il pagamento della retta, separandoli dal resto dei coetanei, è un atto fortemente discriminatorio». Così i deputati del Partito Democratico Donati, Ermini, Becattini e Parrini, che annunciano un'interrogazione al Ministero dell'Istruzione. «La notizia che ad alcuni bambini i cui genitori risultano morosi con la mensa, venga dato, in tavoli separati, pane ed olio è gravissima» sostengono.
«Se, come affermato dal sindaco, alcuni genitori hanno un comportamento 'furbetto' ci sono altre modalità previste dalla legge per consentire al comune di recuperare le somme dovute evitando una sgradevole separazione tra i piccoli studenti» aggiungono. «Ci auguriamo che l'amministrazione ritiri il provvedimento e prenda misure differenti ma allo stesso tempo presenteremo, assieme ad altri colleghi, un'interrogazione al Ministro dell'Istruzione» concludono.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.