Provincia di Arezzo, assemblea dei sindaci approva il bilancio consuntivo

L'Assemblea dei Sindaci ha approvato, con 26 voti favorevoli, tre astenuti e nessun voto contrario, il bilancio consuntivo della Provincia relativo al 2016. Nella sua relazione il Presidente Vasai ha evidenziato sia le difficoltà nelle quali si devono muovere le Province che gli interventi che, comunque, sono stati compiuti o programmati. “Con la vittoria del No al referendum istituzionale – ha affermato Vasai - il quadro è indubbiamente mutato rispetto a qualche mese fa, ma questo non ha portato ad alcun provvedimento nei confronti di un Ente ridotto ai minimi termini non solo e non tanto da scelte politiche e istituzionali, ma da manovre finanziarie che lo hanno letteralmente strangolato dal 2010 ad oggi. La Provincia di Arezzo ha approvato il bilancio di previsione in data 6 ottobre 2016 utilizzando tutto l’avanzo libero disponibile del consuntivo 2015 e rinegoziando i mutui con la Cassa Depositi e Prestiti, come peraltro aveva già fatto nel corso dei due anni precedenti. Grazie anche alla ripartizione dei contributi per le funzioni fondamentali inerenti le strade e le scuole l'ente ha potuto chiudere il bilancio che oggi valutiamo a consuntivo. Sottolineo quindi con forza che, pur nelle difficoltà. non abbiamo rinunciato al nostro ruolo, in rapporto e a supporto dei Comuni e del territorio”, ha concluso Vasai. Nel dibattito sono intervenuti il Sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli, per il quale il bilancio consuntivo dichiara apertamente le difficoltà oggettive dell'Ente e opera nei limiti delle risorse disponibili, quello di San Giovanni Valdarno Maurizio Viligiardi, che ha affermato che dopo il risultato referendario il Governo ha il dovere di ridisegnare le Province e di assegnare loro risorse, il Sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli, per il quale è necessario riportare alle Province responsabilità e competenze ripartendo dalla riforma Monti che ne aveva ridotto il numero lasciando ad Arezzo la sua autonomia, il Sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai, che ha affermato che la politica delle aree vaste attuata dalla Regione Toscana si sta rivelando deleteria per la qualità dei servizi per i cittadini, ed il Sindaco di Castelfranco-Piandiscò Enzo Cacioli che ha sollecitato l'Assemblea dei Sindaci ad un ruolo propositivo per il rilancio della Provincia come espressione dei Comuni. Prima della votazione il Presidente Vasai ha ringraziato i Sindaci presenti sottolineando come in Provincia di Arezzo,a differenza di quanto accade in molte altre parti d'Italia, non sia mai saltata una riunione del consiglio provinciale o dell'assemblea dei Sindaci per mancanza del numero legale. Il bilancio consuntivo passa ora all'esame del consiglio provinciale, convocato per venerdì 21 aprile, per la definitiva approvazione.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.