Ieg-Arezzo Fiere, ratificato l'accordo: nasce polo unico del settore orafo

Ratificato l’accordo, annunciato lo scorso gennaio, tra Italian Exhibition Group – società nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza – e Arezzo Fiere e Congressi per la creazione di una organizzazione unica per le manifestazioni del settore orafo-gioielliero. E’ quanto si legge in una nota secondo cui, a suggellare l’intesa, sono stati Lorenzo Cagnoni, presidente e amministratore delegato di IEG, e Andrea Boldi, presidente di Arezzo Fiere e Congressi. Grazie all’accordo Italian Exhibition Group, viene spiegato, “oltre ad organizzare le tre edizioni di ‘Vicenzaoro’, gli eventi di gennaio e settembre a Vicenza e l’appuntamento di novembre a Dubai, gestirà anche la segreteria organizzativa di ‘Oroarezzo’ e ‘Gold Italy’ già dalle prossime edizioni di maggio e ottobre 2017 ad Arezzo”.

L’operazione, viene sottolineato nella nota, ha come obiettivo la definizione di un unico soggetto interlocutore per le istituzioni, le associazioni, le aziende e gli operatori e consentirà di sviluppare in modo più efficace una strategia di promozione e comunicazione a livello nazionale e internazionale di tutto il distretto orafo italiano, concentrando e utilizzando al meglio le risorse e gli investimenti. Nel 2017 Italian Exhibition Group ha così in portafoglio la gestione e organizzazione di cinque manifestazioni del comparto: Vicenzaoro January (già svoltasi a gennaio), Oroarezzo (6-9 maggio), Vicenzaoro September (23-27 settembre), Gold Italy (21-23 ottobre) e Vicenzaoro Dubai (15-18 novembre).

A queste manifestazioni si aggiunge la partecipazione del brand Vicenzaoro ai più importanti appuntamenti internazionali del settore orafo-gioielliero: l’Hong Kong International Jewellery Show, l’India International Jewellery Show di Mumbai e il JCK di Las Vegas, dove IEG gestisce da 11 anni il padiglione ufficiale italiano. Nel complesso, conclude la nota, le cinque manifestazioni ospiteranno circa 5.000 espositori, provenienti da tutti i distretti orafi italiani e da oltre 30 Paesi, e più di 80.000 visitatori professionali, il 50% dei quali provenienti da 130 Paesi (ANSA).




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.