Risparmiatori azzerati, indennizzi da 180 milioni per le 4 banche

Il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD), termina l'attività di indennizzo forfettario in favore degli investitori in strumenti finanziari subordinati emessi da Banca Etruria, Cariferrara, Carichieti e Banca Marche, poste in risoluzione il 22 novembre 2015. "Complessivamente - sono state liquidate 15.443 richieste di indennizzo per un totale erogato pari a 180,85 milioni di euro, interamente a carico del settore bancario". L'attività del Fondo prosegue con la procedura di indennizzo forfettario in favore degli investitori in strumenti finanziari subordinati Popolare di Vicenza e Veneto Banca. La stragrande maggioranza dei rimborsi per le obbligazioni subordinate delle 4 banche poste in risoluzione a fine 2015 sono andati a piccoli investitori.
"Oltre l'85% dei rimborsi - dice all'ANSA Salvatore Paterna, vicedirettore generale del Fitd - è sotto i 10mila euro. Se si aggiungono quelli sotto i 20mila euro" si va oltre il 90% degli assegni. Un solo rimborso ha superato i 500mila euro.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.