San Giovanni Valdarno (Ar), ecco il primo "frigo sociale"

E' un'iniziativa unica nel Valdarno aretino ed in particolare a San Giovanni, Duccio e Niccolò, due giovani commercianti dal mese di marzo hanno aperto nel loro locale il frigorifero sociale.
E' l'evoluzione di un progetto di lotta allo spreco alimentare e aiuto ai bisognosi nato in Spagna nel 2015 con il diffondersi della crisi economica.
In pratica è una colonna del loro frigo dove, chi fa fatica ad arrivare a fine mese, può trovare delle vaschette monodose con primi secondi e contorni al prezzo simbolico di un euro.
Un modo per combattere crisi economica e spreco alimentare in una struttura, quella aperta da Duccio e Niccolò che ha l'ambizione di diventare un incontro tra arte, gastronomia e adesso anche sociale.
E c'è da scommettere che l'idea di Duccio Tirindelli e Niccolò Ferrarese, che dal novembre scorso gestiscono “Osteria Fumetti Food Experience” di piazza della Libertà, diventi presto un esempio da seguire anche da parte di altri ristoratori.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.